Amarcord… Siciliano

Il Pc di mio padre sulle gambe. I piedi pittati che emergono aldilĂ  dello schermo. Mentre scrivo, sono ancora nella casa al mare dei miei, seduta su un letto che sa ancora di estate, con la luce del sole che prorompe dalla finestra. I giorni di vacanza sono agli sgoccioli. Tra pochissimo si rientra nel tran tran quotidiano, veloce, senza pause, ritmato da impegni di ogni tipo: lavoro, casa, scuola e sport della gnoma, progetti per il futuro (questi ultimi, … Leggi tutto Amarcord… Siciliano