CANZONE DELLE DONNEALCONTRARIO

CANZONE DELLE DONNEALCONTRARIO

Non ho commentato i fatti di Parigi, né lo farò oggi.
Mi pare che sia stato detto fin troppo.
Quello che so è che quando accadono queste tragedie, noi esseri umani tendiamo a sentirci impotenti. E questa è una gran bella cazzata, perché noi esseri umani siamo estremamente potenti. Solo che qualche volta non lo sappiamo e forse qualche volta ci conviene pure non ammetterlo.
Certo, io non posso controllare l’industria delle armi, non posso salvare i bambini siriani sotto i bombardamenti, né prevedere le azioni oscurate di alcune persone.
Ma posso puntare sul lato bello degli esseri umani, perché noi ce l’abbiamo, e non solo io o tu che stai leggendo, proprio tutti, anche quelli che forse lo hanno dimenticato. Io punto su chi ha aperto le proprie case a Parigi fregandosene della privacy, punto sulle candele accese alle finestre di tutto il mondo, punto sul vecchietto che ieri mi ha fatto passare per strada (cavoli, dovevo avere proprio una brutta cera!).
PUNTO TUTTO SULLA LUCE, NON SUL BUIO.
Qualche giorno fa sulla mia pagina Facebook ho lanciato il gioco della felicità, un piccolo giochino per tirare fuori le cose piccole o grandi che ci rendono felici, come nella canzone “Ecco le cose che piacciono a me”, tratta dal film “Tutti insieme appassionatamente”. Ed è stato interessante vedere come all’inizio tutti eravamo un po’ titubanti, poi abbiamo tirato fuori le cose importanti, gli affetti in particolar modo, e pian, piano siamo riusciti a esprimere anche le piccole cose.
Mi sono divertita a fare una versione di quella canzone utilizzando i commenti di noi, personealcontrario ed ecco cosa è venuto fuori. Mettete in sottofondo la base della canzone, la trovate ovunque sul web, e cantatela con le vostre cose.
Questa è la nostra canzone:
L’arcobaleno dopo la pioggia,
il sapore dell’infuso della mia mamma,
le foglie rosse sul vialetto di casa,
ecco le cose che piacciono a me!
Panna montata e caffè fumante,
profumo di pane appena sfornato,
quando mio figlio mi abbraccia sul letto,
ecco le cose che piacciono a me!
Tramonti romani tinti di rosa,
gli orecchini ricevuti a sorpresa,
un bel rossetto rosso bordeaux
ecco le cose che piacciono a me!
Se son triste, infelice e non so il perché
Io penso alle cose che amo di più
e torna il seren per me!
Ballare la Hula con le mie figlie,
camminare svelta ascoltando le note,
il teporino delle coperte d’inverno
ecco le cose che piacciono a me!
Entrare in una casa di vecchi amici,
la prima passeggiata col mio neonato,
la doccia calda quando son triste
ecco le cose che piacciono a me!
Se son triste, infelice e non so il perché
Io penso alle cose che amo di più
e torna il seren per me!
Non dimentichiamolo mai: NOI SIAMO POTENTI!
“Dal momento che la guerra comincia nel cuore degli esseri umani, è nel cuore degli esseri umani che bisogna costruire la pace”. D. Ikeda.
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo sul tuo social preferito. Per me sarebbe un grande regalo!
Loading Facebook Comments ...

Rispondi